Panorama da Via S. Antonio (foto di Serena Natali)
Le verdi colline petriolesi (foto di Serena Natali)
Dal balcone del palazzo comunale vista sui Sibillini (foto di Serena Natali)
Il torrione medioevale (foto di Serena Natali)
Scorcio sui vicoli del centro storico (foto di Serena Natali)
Santuario Madonna della Misericordia (foto di Serena Natali)
clicca sul "+" per avere maggiori informazioni

Petriolo

-Chiesa dei SS. Martino e Marco
Chiesa ricostruita all'inizio del XVI secolo ed ultimata nel 1512. Da un inventario del 1684 sappiamo che a tale data, la chiesa aveva assunto il titolo di Prepositura dei Santi Martino e Marco. In un foglio di mano del preposto Quintilio Catalini, datato 1613, si può avanzare l'ipotesi (una delle tante) che il leone, simbolo dell'Evangelista San Marco, sia stato aggiunto al primitivo stemma della Comunità di Petriolo, proprio in occasione del trasferimento del titolo prepositurale ed alla conseguente nuova duplice dedicazione della Chiesa matrice del Castello.Nella seconda metà del secolo XVIII, fu infine, costruito l'attuale edificio che occupa una superficie molto più estesa del precedente. La bella ed ampia tela dell'altare maggiore raffigurante i SS. Martini e Marco e sullo sfondo il paese è l'ultima opera di Luigi Fontana eseguita, alla bella età di 81 anni dall'artista ormai quasi cieco.
Indirizzo Piazza S. Martino
approfondimenti
-Chiesa della Madonna della Misericordia
Edificata nel 1496 e ampliata nella seconda metà del XVIII secolo su progetto di Pietro Augustoni. Le nicchie della facciata contengono le statue realizzate dell’artista locale Nello Cruciani. All’interno interessante statua lignea della Madonna della Misericordia realizzata da Antonio Aquilano nel 1525 (altare maggiore) e affreschi realizzati da Ciro Pavisa.
Le nicchie della facciata contengono le statue realizzate dell’artista locale Nello Cruciani. All’interno interessante statua lignea della Madonna della Misericordia realizzata da Antonio Aquilano nel 1525 (altare maggiore) e affreschi realizzati da Ciro Pavisa.
Indirizzo Piazza S. Martino
approfondimenti
-Chiesa della Madonna delle Grazie
Situata lungo la strada che da Petriolo porta a Mogliano, conserva al suo interno un affresco rappresentante la Madonna col Bambino, ritenuto nel corso secoli miracoloso.
In un foglio di mano del preposto Quintilio Catalini, datato 1613, si può avanzare l'ipotesi (una delle tante) che il leone, simbolo dell'Evangelista San Marco, sia stato aggiunto al primitivo stemma della Comunità di Petriolo, proprio in occasione del trasferimento del titolo prepositurale ed alla conseguente nuova duplice dedicazione della Chiesa matrice del Castello. Nella seconda metà del secolo XVIII, fu infine, costruito l'attuale edificio che occupa una superficie molto più estesa del precedente. La bella ed ampia tela dell'altare maggiore raffigurante i SS. Martini e Marco e sullo sfondo il paese è l'ultima opera di Luigi Fontana eseguita, alla bella età di 81 anni dall'artista ormai quasi cieco.
Indirizzo Via Roma, 76
approfondimenti
-Chiesa di Santa Maria del Soccorso
In origine si chiamava chiesa di Santa Maria e San Basso, perché frutto dell’unione di due antiche chiese. All' interno sono conservate due interessanti opere: un affresco, " Madonna in trono con Bambino ", attribuito a Lorenzo d' Alessandro da San Severino (XV secolo) e un dipinto su tela rappresentante la Madonna del Suffragio (XVII secolo), originariamente destinato all' omonima chiesa di Petriolo.
All' interno sono conservate due interessanti opere: un affresco, "Madonna in trono con Bambino", attribuito a Lorenzo d' Alessandro da San Severino (XV secolo) e un dipinto su tela rappresentante la Madonna del Suffragio (XVII secolo), originariamente destinato all' omonima chiesa di Petriolo.